dove sei?: → chi siamo → album dei ricordi → Save Albert Park
Gli amici degli alberi nel mondo

Il gemellaggio con gli amici di SAVE ALBERT PARK - Melbourne, Australia

un gruppo di attivisti del Save Albert Park durante una delle 60 manifestazioni di protesta contro la costruzione del nuovo circuito di Formula Uno. Si sono susseguite più di 400 marce di protesta prima che il tracciato del circuito fosse terminato - Melbourne      mitica! la bandiera del comitato a Melbourne durante una manifestazione (ottobre 1995)      gli amici della delegazione di Save Albert Park nel Parco di Monza (1996)      che magia la grande quercia! Felice di conoscere gli amici degli alberi australiani...!
Scarica la loro ultima news letter in inglese     Il loro messaggio in italiano
Il 16 giugno Save Albert Park ha ricevuto un e-mail dal Comitato per il Parco di Monza, gruppo che si oppone all' utilizzo del Parco di Monza per le gare motoristiche, incluso il Gp di Formula Uno. Il primo contatto con questo gruppo risale al luglio 1995 e, nel settembre dello stesso anno, un loro attivista aveva partecipato alla manifestazione di Londra. Di ritorno da Londra, alcuni membri di S.A.P. , tra cui Diana Burleigh, si erano incontrati con gli attivisti del Comitato, a Monza.

Successivamente, Aurora Belli de Marco, del Comitato, venne in visita a Melbourne nel marzo 1996, durante il periodo delle gare. Parimenti, nel settembre 1996 una delegazione di S.A.P. , con Diana Burleigh, era stata a Monza durante il GP d' Italia, accolta calorosamente dal Comitato.

Da allora, Marcus Lestrage, attivista di S.A.P. della delegazione del 1996, e' stato spesso a Monza ma per molti anni non c'e' stato alcun contatto con il Comitato. Ci ricordiamo bene di loro e ci ha fatto molto piacere ricevere il loro messaggio e sapere che sono sempre attivi.Il loro problema e' più grave del nostro in quanto nel Parco di Monza c'e un circuito permanente che ospita gare durante il corso di tutto l'anno. Anche se il Parco di Monza e' più grande e storicamente più importante di Albert Park, ci sono molti problemi in comune, come la riduzione delle aree verdi, lo sfruttamento commerciale, il rumore assordante e le costanti minacce agli alberi. Insomma i due gruppi possono trarre solo vantaggi dalla reciproca collaborazione e, nel frattempo, vale davvero la pena di visitare il loro sito.


www.save-albert-park.org.au
TOP   NEWS