dove sei?: → notizie → anno2018
8 giugno 2018

Festival dei Rondoni 2018 a Monza, ore 19.15 all’Arengario.
Volano a grandi velocità con scarti improvvisi. Somigliano alle rondini, ma distinguerli non è impossibile.
Sono i rondoni. E' vero che passano tutta la giornata in volo? E dormono in volo?
E il centro storico di Monza ospita alcune colonie di rondoni. In particolare, l’edificio comunale si caratterizza per la presenza di una specie di rondone particolare: il rondone pallido.
Se volete saperne di più partecipate all'edizione monzese del Festival dei Rondoni, manifestazione di carattere nazionale e non solo.
Organizza Matteo Barattieri nell'ambito del Comitato Parco di Monza e del Circolo di Legambiente di Monza. Molto consigliato un binocolo.
Qualche dettaglio qui   guarda il manifesto.
Leggi la cronanca dell'avvenimento.
19 maggio 2018

Evento fracassone alla Torretta in Villa Reale: aggiornamenti. La nostra lettera inviata al Consorzio ha avuto un seguito.
Racconta tutto il Cittadino del 17 maggio 2018, articolo di Rosella Redaelli. Il Direttore del Consorzio Parco e Villa Reale, Piero Addis, ha convocato i gestori della Torretta. E ha "chiarito che iniziative di questo tipo non devono più ripetersi". Il Consorzio - dice sempre Addis - non era a conoscenza dell'iniziativa. E ha ribadito che le cose devono seguire procedure ben precise.
Per il nostro Comitato, una piccola ma significativa vittoria.
Leggi l'articolo del "Cittadino on line".
09 maggio 2018

Domenica 6 maggio, alla Torretta si è svolta una iniziativa che ha creato disturbo per i frequentatori del Parco.
Una sorta di festa, con musica ad alto volume. Molti cittadini ci hanno segnalato la cosa, lamentandosi per il rumore.
Il cancello posto lì vicino a separare Giardini della Villa e Parco era aperto, situazione che non si verifica mai e che ha causato l'afflusso di molte biciclette nei Giardini, cosa proibita dai regolamenti.
Ci stiamo attivando per chiedere al Consorzio una serie di delucidazioni su questi avvenimenti.
Leggi la lettera che abbiamo inviato al Consorzio.
06 maggio 2018

PAESAGGIO NATURA E CULTURA NEI PARCHI IN CITTA', TRE ESEMPI A CONFRONTO: PARCO DI MONZA -PARCO NORD MILANO – CENTRAL PARK NEW YORK per conoscere meglio dei parchi urbani molto diversi tra loro ma con una comune esigenza di una gestione attenta al valore che rappresentano per la collettività, organizzati in collaborazione con l'Associazione Amici dei Musei e con il patrocinio del Comune di Monza.
Dedicati a Mariagrazia Fragiacomo e Bruno Di Tommaso..
Guarda il volantino.

Central Park, NY - Intervista al CEO: Elizabeth (“Betsy”) W. Smith (It - En) - I numeri di C.P.
Central Park, Parco Nord Milano e Parco di Monza: che cosa è uscito dal confronto.
27 marzo 2018

Uno dei pilastri della secentesca Villa Mirabello, del Cardinale Durini, abbattuto per colpevole mancanza di attenzione.
Leggi il nostro comunicato stampa.
Guarda alcune immagini del disastro.
Leggi la notizia su Il Giorno on line.
09 marzo 2018

La Provincia di Monza non ha soldi e lascia il Consorzio Villa reale e parco.
Il presidente della provincia brianzola lo scorso dicembre aveva comunicato, al sindaco di Monza Dario Allevi (presidente del Consorzio) l’impossibilità della Provincia di poter provvedere al contributo annuale di 250mila euro, come previsto dallo Statuto.
La Provincia di Monza e Brianza continuerà a garantire i servizi culturali di eccellenza, come quello legato al circuito "Ville aperte"
Leggi la notizia sul Cittadino on line.
23 febbraio 2018

Al parco di Monza arriva Tomorrow Land, il festival della musica dance ed elettronica.
Il 28 luglio al parco di Monza la prima volta in Italia di Tomorrow Land, il più celebre festival di musica Edm (elettronica e dance) del mondo. Vietato ai minori di 18 anni.


al Parco di Monza arriva tomorrow land il festival della musica danceDiciamo un deciso NO a questa ennesima follia.   Benché la notizia sia imprecisa, è davvero preoccupante. Dopo gli scempi degli anni passati tra festival e concertoni, che hanno lasciato segni incancellabili, di nuovo si accenna a una folla di persone (400.000) e al divieto fino ai 18 anni . Perché? Cosa si teme per mettere un limite così alto d'età?
Leggi la notizia sul Cittadino on line.
Leggi la notizia sulla Nuova Brianza on line.
28 gennaioio 2018

E’ stato inaugurato ieri mattina il Bosco della Memoria, un progetto promosso e realizzato dalla sezione monzese dell’Aned (Associazione Nazionale Ex Deportati) per mantenere viva la memoria delle vittime monzesi di quella che fu la ferocia nazista.

Il Parco è situato a ridosso della linea ferroviaria che attraversa Monza, per rappresentare il metaforico ritorno, di tutte le vittime monzesi che che furono deportati nei lager nazisti. Erano in maggioranza antifascisti, partigiani, oppositori politici del fascismo e del nazismo; tre (due uomini e una donna) furono arrestati e deportati perché ebrei. Comune fu il drammatico destino: su 92 partiti (tra i quali 5 donne), solo una ventina fece ritorno a casa. L'opera progettata (gratuitamente) dall'architetto Rosa Lanzaro, consta di un'area verde in cui sono stati piantati 92 alberi autoctoni (uno per ogni deportato che non ha fatto ritorno a casa) con attorno a ciascuna pianta un anello in corten recante il nome del deportato al quale l’albero è dedicat; una segnaletica verticale ricorda i nomi dei principali Lager nazisti, dove morirono. E incisa nel metallo al centro del Bosco la citazione di Bertolt Brecht: “E, voi, imparate che occorre vedere e non guardare in aria, occorre agire e non parlare. Questo mostro stava una volta per governare il mondo! I popoli lo spensero, ma ora non cantiamo vittoria troppo presto: il grembo da cui nacque è ancora fecondo.”
Il Comitato "A. Cederna" ha aderito alla manifestazione.
Guarda le foto dell'inaugurazione.
Guarda il sisto web dedicato
TOP   NEWS
chiudi video
chiudi video
chiudi video
chiudi video